Il Pensiero Laterale: un approccio diverso ai problemi

Non so se vi sia mai capitato di trovarvi di fronte ad un problema, più o meno complesso, ed entrare in panico perché non sapevate come affrontarlo, né tantomeno come risolverlo. E più vi ostinavate a pensarci, più non riuscivate a venirne a capo, ammesso che il vostro problema avesse una soluzione...

La teoria della finestra rotta e il potere del contesto

Capita di imbattersi in comportamenti che dal nostro punto di vista appaiono intollerabili, mentre vengono normalmente tollerati dalla maggior parte delle persone. Quando ad esempio cammino per strada e vedo una fila di macchine che ostruiscono il passaggio - perché non dovrebbero essere lì - mi domando fino a che punto sia "tollerabile" la strafottenza di certe persone che pensano soltanto alla propria comodità, senza preoccuparsi minimamente del danno che potrebbero arrecare...

Le piante soffrono?

Fino a qualche tempo fa, quando guardavo una pianta, non vedevo che un oggetto ornamentale, qualcosa di grazioso che potesse ravvivare con i suoi colori un ambiente che altrimenti sarebbe apparso triste e spento. Non ho mai avuto il pollice verde, tant'è che qualsiasi pianta in casa mia non è mai sopravvissuta all'anno in corso! Sono riuscita perfino a far collassare le piante più forti in natura, quelle grasse, pensando che...

“Felice” vuol dire senza problemi?

Si può dire che una vita senza problemi sia una vita felice?  Non so quanti voi conoscano Zygmunt Bauman, sociologo polacco scomparso neanche un mese fa alla veneranda età di 91 anni. Forse avrete sentito parlare di società liquida, definizione brillante utilizzata da costui per spiegare le dinamiche della società postmoderna. Ma non è questo l'argomento che vorrei affrontare con voi. A mio parere, Bauman non era soltanto sociologo e filosofo, ma anche fine psicologo. Tra...

Le parole che non ti ho detto…

Cara mamma, mi dispiace tanto per come vanno le cose fra noi. Da quando non sono più una bambina, e di anni ormai ne sono passati, il nostro rapporto è davvero molto complicato. Talmente difficile che quasi potrei definirlo un "non-rapporto". Provo tanti, tantissimi sentimenti contrastanti. Passo dalla tenerezza alla rabbia così velocemente quando ti penso, che spesso rimango senza fiato e fatico a comprendermi. Vorrei tanto tornare indietro e modificare...

Cambiarsi per cambiare

Vi è mai capitato o vi siete mai resi conto che spesso nella vita, situazioni dolorose o fastidiose vi si ripropongono spesso e più o meno nel solito modo? Vi siete mai chiesti il perché succede questo? Apparentemente la risposta più ovvia che viene da dare è "sono sfortunato/a" oppure "non posso farci niente"...